Politica

Niscemi: riunione del Gruppo UDC, pronto a correre per la carica di Sindaco

Giorno 14 giugno si è tenuta una riunione del direttivo della sezione di Niscemi, convocata dal presidente Enzo paradisi, in presenza del segretario provinciale Angelo Bellina e della presidente del partito Oriana Mannella; oltre i membri del direttivo hanno partecipato il capogruppo in consiglio comunale Carmelo Giugno e il consigliere Eteocle Parrimuto. Sono state esaminate alcune delle problematiche che attualmente assillano la città: si è parlato delle discariche disseminate nei dintorni del centro abitato, dell’annosa carenza idrica che continua a permanere e della inoperatività dello Sportello Europa. Il componente Antonio Vicino ha evidenziato le manchevolezze dell’amministrazione; riguardo il rimborso spese per i pendolari insieme ai genitori ha deciso di iniziare una lunga battaglia. Il segretario Bellanti nel suo intervento ha evidenziato la incapacità dell’amministrazione a reperire fondi sia regionali che europei, mentre il presidente Paradisi ha evidenziato che al Comune si è tenuta una riunione del Gal presieduta dalla dottoressa Foti alla quale pare che il sindaco non abbia voluto partecipare pur essendo attore principale di questo consorzio, creato a suo tempo per dare una mano alle imprese private e quindi all’economia della città. Paradisi ha chiesto un chiarimento attraverso i consiglieri dell’ Udc in consiglio comunale; il capogruppo dell’Udc insieme al consigliere hanno sottolineato che dopo un periodo di opposizione dialogante l’attività di opposizione in futuro sarà sempre più dura e pressante.

Il tema centrale su si è dibattuto su sollecitazione del segretario provinciale Bellina e della presidente Mannella riguarda la posizione dell’ Udc nel quadro politico locale; dopo un acceso dibattito si è concluso con un chiaro deliberato di partito che prevede nel breve un’accelerazione dell’attività politica atta ad aprire le porte a quanti si riconoscono in questo partito o comunque siano pronti ad operare per il bene della città nel medio e lungo termine.

Il partito sarà impegnato confrontarsi per stilare un programma che tocchi le principali problematiche di Niscemi; in conclusione si è sottolineato che l’UDC nel confronto con gli altri partiti chiede e pretende un rapporto alla pari, e non nasconde di avere al suo interno figure capaci di poter eventualmente correre anche per la carica di sindaco della città.

In alto