Archivio

Nissa Rugby, domenica in campo gli under 16

under 16

Seconda domenica di pausa per la Nissa Rugby asd, che dopo la vittoria schiacciante sull’erba del “Marco Tomaselli” disputata il 2 novembre, riprenderà il suo cammino nel campionato di serie C elitte il 30 novembre sempre in casa contro l’Audax Ragusa, la ripresa del campionato, ricomincia con la prima giornata di ritorno della prima fase, che darà la possibilità solo alle prime due qualificate di accedere alla fase nazionale con l’obbiettivo della promozione in serie B. I nisseni in questo momento sono secondi in classifica, distanziati di 4 punti dal Cus Catania, diretta concorrente e avversaria per il primato della prima fase.

Anche se le categorie dei “grandi” si fermano, non hanno pausa i “piccoli”, infatti domenica, tutte le categorie delle under saranno impegnate in trasferta. Cominciando dall’under 14 che avrà il suo primo concentramento a Enna (Pergusa) incontrando i pari età dell’Enna Rugby e del Cus Catania.

I piccoli rugbisti sono molto motivati per l’inizio di una nuova stagione e soprattutto carichi di entusiasmo e voglia di divertirsi, saranno guidati dai tecnici Michele D’oro e l’aiuto allenatore Giuseppe Bongiorno.

Mentre per le under 16 e 18 la trasferta è delle più insinuose, infatti giocheranno rispettivamente alle 10:00 e alle 11:30 con i pari età dell’Amatori Catania nel tempio del rugby siciliano,  l’ex Santa Maria Goretti che adesso prende il nome di Benito Paolone in memoria dello storico presidente che ha portato gli Amatori Catania in palcoscenici di altissimo livello. 

Per quando riguarda l’under 16 gli allenatori saranno il tecnico Andrea lo Celso e l’aiuto tecnico Michelangelo Rinaldi, i tecnici sono sicuri dei passi avanti fatti e dei grossi miglioramenti che i giovani nisseni stanno facendo e soprattutto soddisfatti del gruppo unito e del senso di squadra che si è formato all’interno della rosa.

Per quando riguarda l’under 18, guidata dal tecnico Alessandro D’Antona e dal tecnico Giuseppe Zambuto, sarà un’altra partita importante soprattutto perché la squadra è al suo primo campionato di questo tipo, ed ogni partita risulta essere difficile perché non si conoscono gli avversari.

C’è poi da considerare l’effetto campo, in quanto giocare in questo stadio sarà uno stimolo per tutti i nisseni, l’appuntamento per chi volesse seguire gratuitamente i giovani rugbisti nisseni con l’autobus messo a disposizione dalla società è alle 8:00 davanti lo spiazzale dello stadio “Marco Tomaselli”.

 

In alto