Sport

Oscar Aiello: perchè il Comune si disinteressa della Nissa Rugby?

“Per quale motivo non è stata accettata la richiesta di affidamento del “Tomaselli” alla Nissa Rugby, che da due anni sollecita una risposta? Se e quando intende rispondere? Cosa ha intenzione di fare per sostenere la suddetta società sportiva, che tanto lustro porta alla nostra città? Quanto il Comune spende ogni anno per la manutenzione (ordinaria e straordinaria) del manto erboso dello Stadio “Marco Tomaselli”? Se e quali interventi di manutenzione sono in programma per il suddetto impianto sportivo comunale? – lo ha chiesto al Sindaco il Consigliere d’Opposizione, Oscar Aiello, che ha presentato un’Interrogazione a sostegno della Nissa Rugby che denuncia da tempo il degrado dello Stadio comunale, soprattutto del manto erboso privo di adeguata manutenzione, e che non potrà svolgere la sua attività nelle stesse condizioni subite nella scorsa stagione.

“La Nissa Rugby oltre ad essere importante nell’ambito dello sport – dichiara Oscar Aiello –  , porta il nome di Caltanissetta in giro per tutto il sud Italia, è fondamentale fonte di turismo per la nostra Città, che ospita in hotel e ristoranti le squadre avversarie con positive ricadute sull’economia nissena e per questi motivi va sostenuta con fermezza”.  

Nonostante i disagi ed i disservizi subiti in passato, la Nissa Rugby ha manifestato la volontà di poter giocare e continuare le sue attività a Caltanissetta e per evitare il reiterarsi di problemi mai risolti dall’Amministrazione Comunale, ha chiesto di avere in affidamento la gestione del rettangolo da gioco e quindi del manto erboso del “Tomaselli”, facendosi carico della consueta manutenzione straordinaria e ordinaria. Nessuna risposta è però arrivata dal Comune, che in più occasioni ha snobbato il rugby.

“Credo che sia opportuno garantire alla Nissa Rugby un normale e dignitoso svolgimento della prossima imminente stagione – afferma il Consigliere Oscar Aiello – , evitando il trasferimento dell’importante società sportiva in altra città. Ricordo infatti che la Nissa Rugby svolge apprezzabili attività con bambini da 12 anni in su e con le scuole, perdere tale opportunità sarebbe dunque un grave danno per la Caltanissetta. Il silenzioso disinteresse dell’Amministrazione Comunale è imbarazzante – conclude Oscar Aiello – l’affidamento alla Nissa Rugby del manto erboso, la gestione e la manutenzione (ordinaria e straordinaria) del “M. Tomaselli” sarebbero infatti a costo zero per il Comune di Caltanissetta”.

 

In alto