All News

Rimozione delle erbacce nelle vie e piazze del centro urbano. Non si arresta l’operazione decoro cittadino a Delia

Non si tratta di un’operazione routinaria e secondaria ma di un vera e propria attività fatta con attenzione, con interventi programmati, meticolosamente. Con metodo insomma.
Tenere costantemente pulite le strade, le piazze, i luoghi pubblici, mese dopo mese, è un segno tangibile, insieme ad altri, dell’impegno costante e instancabile dell’amministrazione comunale verso i suoi cittadini.
“Un compito al quale non ci siamo mai sottratti – dice il sindaco Gianfilippo Bancheri. Questa è l’amministrazione del fare. E mantenere il decoro di una città a livelli alti è un preciso compito dell’amministrazione che non può certo passare in secondo piano”.
La rimozione delle erbacce ha riguardato tantissime vie. Il primo cittadino ci tiene ad elencarle tutte, una per una: via Roma, piazza Cesare Battisti, via Giovanni XXIII, via Santi, piazza Croce,corso Umberto, via Cesare Cantù, via Manzoni, via Petilia, via Cavour, via Verdi, via Cap. Lo Porto, via Municipio, via A. Diaz, piazzale antistante la chiesa del Carmelo e della chiesa Itria, piazza Toronto, via Mattarella, piazza Madrice, via Arciprete Giuseppe Riccobene, via Arciprete Calogero Franco, piazza Sant’Antonio, tratto della via Micelisopo, viale Europa, cortile San Vito, via Ferrara, Cooperative Delia.
Per Gianfilippo Bancheri “il decoro e la pulizia sono elementi fondamentali per valutare l’efficienza amministrativa. Ma non è solo una questione di mera programmazione – dice . C’è anche la necessità di dare un senso alla nostra attività amministrativa. In questo modo anche il decoro cittadino diventa un obiettivo per verificare la nostra identità politica, per dare un valore aggiunto alle cose che facciamo tutti i giorni, tenendo conto dei bisogni veri e reali dei cittadini. Ecco perché – aggiunge infine – la semplice operazione di pulizia, anche di una sola via, ha per noi un significato etico”

.

In alto