Eventi

Solidarietà concreta dei ragazzi dei Club Interact del Distretto Sicilia e Malta durante l’emergenza coronavirus

 

Anche in tempi di quarantena i ragazzi del Distretto Interact, club giovanile che associa ragazzi da 12 a 18 anni di tutta la Sicilia e di Malta, non hanno rallentato il loro impegno ed il servizio verso i meno fortunati.

Utilizzando la rete e le tecnologie informatiche i ragazzi interactiani, guidati dalla instancabile rappresentante distrettuale Chiara Curcuruto, hanno dato vita ad una raccolta fondi, che ha legato in una catena di solidarietà soci e non soci di tutta la Sicilia.

I fondi raccolti sono stati utilizzati per l’acquisto di ventilatori a pressione positiva (CPAP) per il trattamento dei pazienti con difficoltà respiratoria causata dal contagio da Corona virus.

I ventilatori sono stati donati agli ospedali di Caltanissetta, Enna, Palermo, Catania.

Grande soddisfazione del governatore del Distretto Rotary 2110 di Sicilia e Malta Valerio Cimino e del delegato Rotary per l’Interact Gaetano Valastro che hannoringraziato tutti i soci interactiani collegati in una convention online con grande spirito di amicizia, che contraddistingue la famiglia Rotariana.

Apprezzamento è arrivato ai ragazzi dell’Interact dai responsabili dei reparti di anestesia e rianimazione, dott. Foresta dell’ospedale S.Elia, del dott. De Rose dell’ospedale Umberto I di Enna e del dott. Scuderi del San Marco – Policlinico di Catania e del dott. Mazzarese del Civico di Palermo, impegnati in una durissima battaglia contro il virus.

Chiara Curcuruto ha voluto ringraziare online tutti i soci di tutti i club Interact del Distretto e ha comunicato che la campagna di raccolta fondi continuerà, sul sito gofundme (www.gofundme.com campagna interact raccolta fondi per gli ospedali siciliani) per tutto il mese di Aprile, permettendo così di estendere la donazione ad altre strutture ospedaliere siciliane.

 

In alto