Cultura

Teatro Regina Margherita di Caltanissetta, domenica in scena “Il segreto di Robin Hood”

 

Domenica 7 febbraio alle ore 17.30 il Teatro Regina Margherita di Caltanissetta dedica la sua programmazione ai più piccoli, con il terzo spettacolo della stagione “Il Margheritino” firmata da Giuseppe Speciale.

Il Comune di Caltanissetta continua così nella sua opera di “sensibilizzazione alla cultura” puntando proprio alle nuove generazioni con un cartellone, per il secondo anno consecutivo, interamente dedicato a loro. Questo perché le nuove generazioni possano usufruire di una valida proposta culturale convinti che solo “un’educazione al teatro”, perpetuata sin dalla più giovane età, li possa avvicinare, e magari appassionare, al palcoscenico.

Domenica 7 febbraio sarà quindi messo in scena “Il segreto di Robin Hood” per la regia di Cinzia Maccagnano, apprezzata regista (anche di spettacoli per ragazzi) ma anzitutto attrice siciliana di grande spessore, diventata a poco a poco una rivelazione del teatro italiano.

Esistono varie leggende attorno al nome di Robin Hood, ma quella proposta nel testo di Francesco Scarlata qui proposto non tradisce la personalità del protagonista, un essere umano che sposa una battaglia “alta” che va oltre il soddisfacimento degli obiettivi personali, e porta avanti un pensiero, quello dell’uguaglianza e della giustizia, aldilà dei pregiudizi di casta, di censo e anche di genere.

Per questa ragione questo Robin Hood – che vede in scena Ilaria Giammusso, Raimondo Coniglio, Adriano Dell’Utri, Diletta Costanzo, Teresa Calabrese, Simona Scarciotta, Giulia Frangiamone e Giuseppe Donzella – si rivelerà essere una donna che come tutte le donne ancora oggi devono indossare una maschera o un ruolo quanto mai vicino allo stereotipo maschile per poter dire la loro. Si tratta di un Robin Hood proiettato nel futuro, che vuole dare speranza alle nuove generazioni, rappresentate simbolicamente dal personaggio di una bambina, che compie un percorso di conoscenza e liberazione da stereotipi e condizionamenti che sostenga la sua crescita umana. Crescita che non è negata neanche a Principe Giovanni il quale alla fine della fiaba cede alla forza della giustizia e si inginocchia con rispetto davanti a Re Riccardo. Lo spettacolo si rivolge in modo trasversale a un pubblico eterogeneo, quindi non solo bambini e ragazzi, poiché i contenuti sono messi in scena in una atmosfera onirica, colorata, a tratti circense, dove Little John e Fra’Tac ricordano i clowns pasticcioni della tradizione. L’imprevedibile Ser Pente si cimenta in performances funamboliche; Lady Cocca, Lady Marion e il Principe Giovanni, inscenano un dialogo divertente e ironico degno della commedia all’italiana. Uno spettacolo in cui non sono lesinati ironicamente riferimenti odierni che sfociano in balli e canti coinvolgenti con l’utilizzo di tecniche di teatro da strada.

La girandola di personaggi, che partecipa alla storia di giustizia e d’amore di Little John e Lady Marion, accompagna anche gli spettatori in un viaggio di luci emozioni e riflessioni assicurando un’esperienza intensa e leggera allo stesso tempo.

IL SEGRETO DI ROBIN HOOD

Di Francesco Scarlata

drammaturgia e regia Cinzia Maccagnano

con Ilaria Giammusso, Raimondo Coniglio, Adriano Dell’Utri, Diletta Costanzo, Teresa Calabrese, Simona Scarciotta, Giulia Frangiamone, Giuseppe Donzella

scenotecnico Michele Gangi

costumi Silvio Alaimo

disegno luci e fonico Angelo Rizza

direttore di scena Franco Lugaro

produzione Teatro Stabile Nisseno

 

INFORMAZIONI

Inizio spettacolo ore 17.30

Ingresso: 2 euro bambini; 3 euro adulti

Botteghino del Teatro Regina Margherita (apertura da lunedì a venerdì h 10-13)

Per informazioni: tel. 0934 547034, 0934 507599, 340 9790959

 

CONTINUA LA CAMPAGNA ABBONAMENTI CARTELLONE 2016

Abbonamenti: da 170 euro a 120 euro (riduzioni progressive a stagione avviata)

Riduzione studenti (max 28 anni): euro 100

Cral e Club service: riduzione del 10%

Abbonati ad altre stagioni Teatro Regina Margherita: riduzione del 20%

Singolo ingresso: da 25 a 10 euro

In alto