Politica

Terremoto in casa dei “Centristi per la Sicilia”: si dimette il segretario provinciale Angelo Bellina

In un momento di totale incertezza della politica, peraltro in vista delle elezioni regionali del prossimo 5 novembre, i “Centristi della provincia di Caltanissetta” che ieri si sono recati a Catania per accogliere Pier Ferdinando Casini, perdono il loro segretario provinciale Angelo Bellina, uomo molto vicino al deputato regionale Gianluca Miccichè; inaspettata la lettera di dimissioni che non lascia trapelare alcuna motivazione “sostanziale”, se non una “dissonanza” relativamente al percorso politico.

Da giorni a Caltanissetta si rincorrono voci di possibili “rimescolamenti nelle candidature” all’interno del centrosinistra, per le prossime elezioni regionali in provincia; che siano queste dimissioni una prima conferma?

Questo Il testo della nota pervenuta in redazione:

“Dopo quattro anni d’incessante e proficuo lavoro come segretario Provinciale dell’UDC prima, e in seguito dei Centristi per la Sicilia (a seguito della spaccatura del partito scudo crociato), ho rimesso il mandato nelle mani del Segretario Nazionale D’Alia e del Segretario Regionale Frinchi comunicando la mia irrevocabile fuoriuscita da questo movimento. Le mie dimissioni arrivano dopo una lunga e sofferta riflessione che è stata vissuta, dal sottoscritto, negli ultimi mesi. Questa scelta è motivata in quanto, dopo i diversi cambiamenti avvenuti all’interno della mia compagine, ad oggi non ne condivido più né i sentimenti né l’indirizzo politico. In questo momento mi preme ringraziare i tanti amici che nei vari Comuni della nostra provincia sono stati vicini condividendo un percorso, in molte circostanze, ricco di soddisfazioni. Un ringraziamento va anche all’On. D’Alia, all’On. Miccichè, al Segretario Regionale Frinchi e ai vertici Regionali e Provinciali (Luigi Puci e Marisa Montalto). Riconoscenza e apprezzamento particolare va a Oriana Mannella che, da Presidente Provinciale, prima dell’Udc e attualmente dei Centristi, ha condiviso con me un impegno lungo e ricco di soddisfazioni umane e politiche che ci ha visti impegnati per quasi due anni. Naturalmente la fuoriuscita dal movimento non rallenterà la mia partecipazione alla politica attiva che proseguirà con immutato entusiasmo in mezzo alla gente ovunque mi porterà il consenso di chi mi apprezza e mi vuole bene.”

Angelo Bellina

In alto