Politica

Ugl. Alario: ” Stop al bancomat elettorale. Argo-Cassiopea è un progetto innovativo. Ci mobiliteremo per difendere la nostra terra”

La Ugl con il suo segretario Andrea Alario, intende spostare la necessaria attenzione sulla vicenda Argo-Cassiopea. Un progetto innovativo e dirompente, che avrebbe consolidato la presenza di una grande multinazionale nel territorio e dato ossigeno in termini occupazionali, la cui carenza e’ un fattore endemico per la nostra realta’ industriale. “Siamo consapevoli che questo e’ insufficiente, e da solo non basta a rilanciare lo sviluppo del territorio, ma rappresenterebbe comunque il segno di una inversione di tendenza rispetto alla smobilitazione percepita da tutti. Questa UGL è sempre stata presente, rispondendo al ruolo sindacale e ancor più sarà vigile da prima protagonista, nelle circostanze che afferiscono a tale problematica. Non si può più lasciare il territorio a gente che lo ha utilizzato come bancomat per attingere al voto elettorale. Non possiamo accettare che qualsiasi progetto destinato a Gela svanisca nel vuoto. Area di crisi complessa, patto per il sud, porto, infrastrutture, strade, non possono essere cancellati. Il territorio ha bisogno di un futuro certo, un futuro di crescita, di un rilancio alternativo industriale ecosostenibile, il rilancio del turismo”.
L’ UGL aveva già annunciato mesi addietro che si sarebbe mobilitata, sostenendo quelle forze politiche che amano questa nostra terra martoriata
.

In alto